Roma, Di Francesco ok per programmare il futuro ma il presente?

La Roma ha finalmente annunciato il suo nuovo tecnico che sarà fino al 2019 Eusebio Di Francesco, il quale è riuscito a liberarsi dal Sassuolo ed ha fatto ritorno a casa dove da calciatore vinse anche lo Scudetto, infatti la vincita dello scudetto della roma è quotata a 6,00 da 1xbet Sport.

Di Francesco nei suoi anni alla guida del Sassuolo ha dimostrato di avere delle grandissime capacità nella gestione dei giovani e di cercare il risultato attraverso il bel gioco e meritatamente si è conquistato l’opportunità di accomodarsi sulla panchina di una big del nostro calcio.

Roma però non è Sassuolo e dopo un’annata dove si è lottato fino alla fine per lo scudetto e si è conquistata la Champions diretta, ci si aspetta nella prossima di poter davvero lottare alla pari con la Juventus ed è qui che sorgono alcuni dubbi, di certo non sulle qualità del tecnico, ma sulla gestione della rosa e sulle vere ambizioni per la stagione prossima, perchè al momento in casa giallorossa si sta vivendo un periodo di stallo, anzi, meglio dire di smobilitazione e sarà questa la strada giusta?

La domanda è d’obbligo, perchè tante cose stanno cambiandola Trigoria, prima di tutto dopo 25 anni non ci sarà più Francesco Totti e cioè l’uomo simbolo della squadra, il collante dello spogliatoio, ma questo è solo il primo seppur significativo cambiamento nell’ambiente capitolino, infatti dopo l’addio di Spalletti sembra quasi che la società voglia ripartire da zero ed aprire un nuovo ciclo con Di Francesco e allora cosa sarà quella che si appresta ad iniziare un’annata di transizione?

C’è la Champions da disputare, un campionato da tentare di vincere, ma questi sembrano argomenti che non toccano la proprietà della Roma, la quale sta per cedere Rudiger, Salah, ha perso Szczęsny, Nainggolan inizia a sbottare, Manolas potrebbe dire addio e così facendo si sta sfaldando la bella creatura messa in piedi lo scorso anno.

La dirigenza si è affidata al mago Monchi per la campagna acquisti, un uomo che riesce a scovare sempre talenti e pagarli poco, quindi è facile pensare che dopo l’acquisto di Hector Moreno, arriveranno altri rinforzi ma di prospettiva come può essere Pellegrini che Di Francesco conosce bene. Calciatori buoni ma di prospettiva e quindi questo sarà l’anno zero per la Roma? L’ennesimo anno zero? Ai posteri l’ardua sentenza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *